Santena (TO)

Dal 1997, il 6 giugno si commemora la morte dello statista piemontese. La 25^ edizione si è svolta proprio il giorno della festa dello Statuto Albertino, istituita nel 1848 per la prima domenica di giugno e festa nazionale per 99 anni, ma mai dimenticata. Oggi è stato ufficialmente inaugurato il Memoriale Cavour di Santena (TO), dal Ministro per le Politiche Giovanili, dal Sindaco di Torino e dal Presidente della Fondazione Cavour, Cavaliere del Lavoro Marco Boglione. Impegnato a Roma con il Presidente Internazionale, il Presidente Nazionale era rappresentato dall’Isp. Alfio Torrisi. Una solenne cerimonia per i 160 anni dalla morte dello statista, avvenuta il 6 giugno 1861, a Torino nel palazzo di famiglia, come ricorda una lapide. La celebrazione è iniziata alle 6.45, ora del decesso, con la bandiera a mezz’asta in segno di lutto. Il Memoriale era già stato inaugurato virtualmente, a causa del Covid, il 17 marzo, a 160 anni della proclamazione del Regno d’Italia.

 

Roma

S.A.R. il Principe Sergio di Jugoslavia ha aperto la seconda giornata romana dell’associazione con una visita alla comunità del Terz’Ordine Regolare francescano, presso la sua antica chiesa di S. Paolo alla Regola,    prima della donazione di oltre 33 quintali di viveri. Dopo un momento di preghiera, è stata organizzata una visita guidata all’edificio sacro.

Il Principe ha ricordato le diverse cerimonie organizzate dall’amico Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, Arciprete della Basilica Papale di S. Paolo fuori le mura, durante e per la chiusura dell’Anno Paolino. La Basilica, posta a circa tre chilometri dalle Tre Fontane, dove san Paolo fu decapitato, venne consacrata da Papa S. Siricio (384-399). Un pensiero è stato rivolto a Camillo Cavour, nel 160° anniversario della sua dipartita, mentre si svolgeva contemporaneamente la commemorazione a Santena (TO), dove il sodalizio era rappresentata.

Festa dell’Arma dei Carabinieri

Nella ricorrenza del 207° anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri da parte del Duca di      Savoia e Re di Sardegna Vittorio Emanuele I, rivolgiamo un commosso pensiero a tutti i Carabinieri caduti in servizio, in primis alla M.O.V.M. Salvo D’Acquisto, per la difesa dell’onore, dei cittadini e della legalità. Alle loro famiglie rinnoviamo la nostra vicinanza e gratitudine.

Da oltre due secoli la storia dell’Arma è quella dell’Italia nella fedeltà agli stessi valori, contribuendo alla sicurezza del popolo italiano. Giungano i più fervidi auguri a tutti, Ufficiali, Sottufficiali, Appuntati e Carabinieri, in servizio e in congedo, ed alle loro famiglie.

Viva l’Arma dei Carabinieri!

Venezia

Questa sera alle ore 20, omaggio a Igor Stravinskij, nella Basilica di San Marco, per celebrare la ricorrenza della fondazione della città lagunare ed il 50° anniversario della morte del compositore che proprio con Venezia, dove è sepolto, intrecciò un legame profondissimo; il 6 aprile a Parigi, S. Pietroburgo e Venezia, l’Associazione Internazionale Regina Odv ha dedicato la sua 233^ Giornata azzurra all’artista per i 50 anni della morte.

Villa Medici

Giovedì 3 giugno, il borsista e storico dell’arte Gaylord Brouhot invita Isabelle Paresys a presentare il risultato di un progetto di ricerca dell’Università di Lille SHS/CNRS che intende realizzare una ricostruzione digitale del Campo del Drappo d’Oro.

Torino

Al Cimitero Monumentale, commemorazione di Iolanda Margherita di Savoia Contessa Calvi di Bergolo,  nata a Roma il 1º giugno 1901, primogenita della Regina Elena, che rinunciò ai suoi titoli per sposare il Conte Giorgio Carlo Calvi di Bergolo, Generale di Corpo d’Armata che comandò Roma città aperta fino al 22 settembre 1943, quando fu arrestato e deportato dai nazisti. Iolanda morì a Roma il 16 ottobre 1986 e fu sepolta accanto al consorte nel Cimitero monumentale di Torino.

Gemellaggio spirituale

Verrà siglato il 6 giugno un gemellaggio spirituale tra il santuario della Madonna di Crea, nella diocesi di Casale Monferrato, e quello della Madonna di Klokociov, appartenente alla diocesi greco-cattolica di Kosice nell’est della Slovacchia ai confini con l’Ucraina.

Rossano

Il 12 giugno S.E.R. Mons. Maurizio Aloise inizierà il suo ministero pastorale come Arcivescovo di Rossano Cariati. Alle ore 17.30 nella Cattedrale di Maria Santissima Achiropita, solenne Celebrazione Eucaristica. Mons. Aloise farà il suo ingresso nella Concattedrale di San Michele Arcangelo di Cariati sabato 19 giugno alle ore 18.