Archivi del mese: marzo 2018

Pellegrinaggio a Vicoforte

Un pellegrinaggio è programmato per domenica 15 aprile, presso il Santuario di Vicoforte (CN), nell’81° anniversario della consegna della “Rosa d’oro della Cristianità” alla Regina Elena, con S. Messa alle ore 11.

Sarà una giornata di preghiera, di meditazione e di riflessione, lontani da mantelli e medagliette di ogni tipo. 

Sin dalla sua fondazione, l’associazione ha curato la formazione continua, nel rispetto del credo di ciascuno, dei propri membri e volontari che sono poi chiamati a svolgere volontariato, in Italia ed all’estero in ospedali, interventi in calamità naturali o emergenze umanitarie.

In preparazione al pellegrinaggio a Vicoforte desidero ricordare lo spirito che anima il nostro impegno: non è una gita qualunque, non è un viaggio turistico, non è un esercizio culturale o storico, non è un divertimento, ma è la risposta categorica agli inviti della Madonna.

E’ essenziale che a fondamento di ogni pellegrinaggio, non importa quanti impegni abbiamo, ci sia spazio per la preghiera personale. E dopo l’incontro, per quanto intenso possa essere stato, ciò che conta è cosa rimane e cosa portiamo a casa.

Buon Pellegrinaggio!

Gesto eroico

Ancora una volta l’azione criminale da parte di un giovane di origine magrebina, attratto da prospettive jihadiste, ha seminato morte e sconcerto nel sud della Francia, prendendo in ostaggio alcuni sventurati clienti di un supermercato. Ma abbiamo avuto anche un esempio luminoso di onore, di dovere, di abnegazione e di  difesa della vita a prezzo della propria da parte del Ten. Col. Arnaud Beltrame della Gendarmeria, che si è offerto al posto di una donna in ostaggio del terrorista. Ferito gravemente durante l’attacco, è deceduto alcune ore dopo. Lo ricorderemo, e con lui la sua famiglia e quelle delle altre vittime dell’attentato, domani, domenica delle Palme. Chiederemo, attraverso la preghiera, la capacità di proteggere tutti dalle derive estremistiche e la grazia, per ognuno di noi, di perseguire la giustizia e la pace.

 

Cordoglio

L’associazione si unisce al cordoglio per la morte dei due Vigili del Fuoco, Dario Ambiamonte e Giorgio Grammatico, e del cittadino catanese coinvolti nell’esplosione di una palazzina a Catania. Altri due pompieri, il caposquadra Marcello Tavormina e Giuseppe Cannavò, sono ricoverati in gravi condizioni.

L’associazione esprime la sua più sentita solidarietà alle famiglie delle vittime così come a tutto il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il tragico episodio testimonia ancora una volta la dedizione, il coraggio e l’impegno senza riserve dei Vigili del Fuoco volto a garantire sicurezza e tutela alla collettività.

Commemorazioni

L’associazione ha partecipato a Bruxelles (Regno del Belgio) alle commemorazioni delle vittime della strage terroristica del 22 marzo 2016 ed ha nuovamente espresso sentimenti di dolore e di partecipazione a S.M. il Re Filippo ed al popolo belga.

 

Solidarietà

L’associazione esprime la sua più sentita solidarietà alla famiglia Dalla Chiesa, dopo l’inqualificabile gesto compiuto la scorsa notte quando ignoti hanno imbrattato il murale dedicato al Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa nel quartiere Ortica di Milano. Un gesto vigliacco, un atto grave che condanna gli autori, in quanto lede la memoria di chi ha perso tragicamente la vita in nome e per lo Stato italiano.

San Giuseppe

Giovanni XXIII ha dedicato il 19 marzo alla commemorazione di San Giuseppe. Nella Cappella Sistina possiamo ammirare un’immagine di San Giuseppe densa di significato. È dipinto vicino alla Vergine, con la croce, a indicare che è stato il padre putativo di Gesù. Il volto, però, è nascosto, così come nascosta e silenziosa fu per trent’anni la sua vita insieme al Figlio di Dio.

Omaggio

L’associazione rende omaggio a Mario Ziccardi, l’ultimo sopravvissuto della strage di Marcinelle, richiamato a Dio oggi proprio nella Giornata dell’Unità nazionale. Tutti gli anni l’8 agosto e in molte altre visite ed omaggi alle vittime della miniera, Mario Ziccardi era presente e con lui tutti coloro che sono morti nel 1956.

 

Onorare tutte le vittime

Si parla molto del rapimento e della morte di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse 40 anni fa ma si dimentica troppo spesso che vennero uccisi tutti i componenti della scorta: i Carabinieri Oreste Leonardi e Domenico Ricci, ed i tre poliziotti, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Francesco Zizzi, ai quali rivolgiamo un pensiero commosso e una preghiera.

Cordoglio

Abbiamo appreso con viva commozione del decesso del Gen. C.A. Riccardo Bisogniero, già Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri e Capo di Stato Maggiore della Difesa, che ha servito l’Italia in guerra ed in pace, con onore, coraggio e dedizione.