Tutti gli articoli di Admin

Associazione Internazionale Regina Elena Onlus

Comunicato del 17 marzo 2020

In questi giorni difficili, soprattutto le persone anziane e fragili non devono uscire di casa. Per questo motivo e per andare incontro alle loro esigenze, dal 10 marzo l’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus ha creato un gruppo d’intervento composto da dirigenti, soci e volontari per consegnare la spesa a domicilio, con una particolarità: tutti i viveri ed i prodotti di prima necessità sono offerti gratuitamente.

Appena è iniziata l’emergenza, con le richieste d’aiuto sono arrivate ancora più numerose le offerte di sostegno e collaborazione in soccorso delle persone più fragili. Il nostro sodalizio ancora una volta dimostra, con discrezione e rigore, di mettere in pratica il motto della Regina Elena: “servire”. Ovviamente, chiede a tutti di seguire gli stessi protocolli di sicurezza indicati per la protezione civile e che sia data priorità alle persone in reale stato d’emergenza e senza rete familiare di supporto, non alle persone dichiaratamente malate o in quarantena, che sono invece in carico alle autorità sanitarie.

Associazione Internazionale Regina Elena Onlus

Comunicato del 13 marzo 2020

Il prossimo 15 marzo sarà la III domenica di Quaresima, ma le S. Messe non saranno celebrate. La CEI ha commentato ufficialmente in questi termini: “Il DPCM (…) sospende a livello preventivo, fino a venerdì 3 aprile, sull’intero territorio nazionale “le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri”. Si tratta di un passaggio fortemente restrittivo, la cui accoglienza incontra sofferenze e difficoltà nei Pastori, nei sacerdoti e nei fedeli. L’accoglienza del Decreto è mediata unicamente dalla volontà di fare, anche in questo frangente, la propria parte per contribuire alla tutela della salute pubblica”.

Quindi è preclusa la possibilità di ricevere l’Eucaristia.

In questa fase difficile abbiamo il dovere di ascoltare la voce della scienza. Dobbiamo farlo senza tuttavia dimenticare quella della fede perché, come ha insegnato S. Giovanni Paolo II, “la fede e la ragione sono come le due ali con le quali lo spirito umano s’innalza verso la contemplazione della verità”. Abbiamo il dovere di ascoltare la voce della scienza senza tuttavia dimenticare l’attenzione al malato ed al debole: “Scorrendo la storia italiana, si resta impressionati dalle innumerevoli opere di carità a cui la Chiesa, con grandi sacrifici, ha dato vita per il sollievo di ogni genere di sofferenza”, ha sottolineato Benedetto XVI. Quindi ascoltiamo la voce della scienza e le autorità civili, ma non dimentichiamo la voce della fede. Che in questi tempi difficili, “niente oscuri in noi il senso cristiano della vita”, come prega la Liturgia delle Ore del tempo di Quaresima.

RispondiRispondi a tuttiInoltra

Associazione Internazionale Regina Elena Onlus

Comunicato del 10 marzo 2020

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8 marzo 2020 in materia di prevenzione del contagio da COVID-19, condividendo il comunicato della Conferenza Episcopale Italiana, l’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus ha aggiornato il suo programma di attività.

I camion partono dalla provincia di Modena; l’associazione ha quindi deciso di sospendere le attività e le distribuzioni pasquali fino al sabato delle Palme. Tuttavia, sono state raccolte ingenti quantità di cibo a lunga scadenza ed è stato deciso di distribuirle con priorità assoluta agli anziani, per evitar loro d’uscire da casa per gli approvvigionamenti necessari. Nel rispetto di tutte le nome legali e sanitarie, da oggi inizieranno le distribuzioni in Emilia Romagna; ogni provincia provvederà alle necessità della sua popolazione. Le altre delegazioni sono invitate a seguire questa procedura.

Dopo la prima occasione d’approfondimento svoltasi il 7 marzo, sono rinviate le altre conferenze del Centro Studi Vittorio Emanuele II, appartenente al Coordinamento Sabaudo, presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi, collegate alla mostra Vittorio Emanuele II, il Re che unì l’Italia (l’unica allestita in uno spazio istituzionale ed inaugurata in Italia).

Le cerimonie a Madrid dell’11 marzo e quelle in altri Stati esteri sono confermate nel rispetto delle norme in vigore.

La cerimonia per il Padre della Patria del 13 marzo a Napoli è stata rimandata, così come tutti gli altri programmi in Italia, fino a nuovi provvedimenti nazionali e regionali.

La manifestazione del 14 marzo a Torino è rimandata e sono trasferite a Parigi la S. Messa e la cerimonia del 15 marzo previste per il quarto centenario delle nozze nella capitale sabauda del futuro Vittorio Amedeo I con Chrétienne de France, figlia del capostipite della Casa di Borbone.

Il pellegrinaggio del 21 marzo a Monte Cassino sarà limitato ai cimiteri di guerra, nel rispetto delle norme legali e sanitarie.

I programmi commemorativi nel modenese del 21 marzo sono rinviato all’11 luglio.

I programmi del 29 marzo a Torino e Collegno sono rimandati.

Il pellegrinaggio annuale al Santuario di Vicoforte del 4-5 aprile e la nostra partecipazione alla XXXV Giornata della Gioventù nelle diocesi sono confermati se il DPCM e la CEI all’epoca lo permetteranno.

Le manifestazioni in Savoia dal 16 al 19 aprile sono confermate, così come il 31° pellegrinaggio nazionale al Sacrario Militare di Redipuglia del 16 maggio.

Le “Giornate di Carità”, le “Giornate Azzurre” e le “Tavole rotonde internazionali sulla pace” sono confermate nel rispetto del DPCM del 8 marzo 2020 e dei successivi provvedimenti.

Associazione Regina Elena Onlus

Comunicato – 8 marzo 2020 

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8 marzo 2020 in materia di prevenzione del contagio da COVID-19, condividendo il comunicato della Conferenza Episcopale Italiana, l’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus prende nota della sospensione d’ogni attività pastorale, riunione o altro, a carattere diocesano, zonale, parrocchiale con relativa chiusura degli oratori o luoghi parrocchiali a questo destinati. La CEI invita a lasciare aperte le chiese per la preghiera personale, mettendo a disposizione strumenti di preghiera.

Il sodalizio:

– chiede di osservare le misure precauzionali già indicate e ricorda che da lunedì 9 marzo sono sospese tutte le celebrazioni delle S. Messe, festive e feriali, le altre celebrazioni liturgiche, riunioni di preghiera e pii esercizi quaresimali;

– conferma che le misure restrittive che riguardano 14 province escludono le province di: Torino, Biella, Cuneo, Bologna, Ferrara, Ravenna ed il FVG.

Tuttavia i camion partono dalla provincia di Modena, perciò l’associazione ha deciso di sospendere le attività e le distribuzioni pasquali in tutta la zona considerata, in attesa del prossimo DPCM, previsto per il sabato delle Palme.

Le conferenze del Centro Studi Vittorio Emanuele II nell’ambito del Coordinamento Sabaudo presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi, collegate alla mostra Vittorio Emanuele II, il Re che unì l’Italia (l’unica finora allestita in uno spazio istituzionale ed inaugurata in Italia) dei 14, 21 e 28 marzo sono rinviate.

La cerimonia per il Padre della Patria del 13 marzo a Napoli è confermata, come tutti i programmi dalla Toscana in giù, sempre nel rispetto delle norme nazionali e regionali.

La manifestazione del 14 marzo e la S. Messa del 15 marzo a Torino sono anche loro rimandate.

Il pellegrinaggio del 21 marzo a Monte Cassino sarò limitato ai cimiteri di guerra.

I programmi commemorativi nel modenese del 21 marzo sono rinviato all’11 luglio.

Per i programmi del 29 marzo a Torino e Collegno una decisione sarà presa il 16 marzo.

Il pellegrinaggio annuale al Santuario di Vicoforte del 4-5 aprile è confermato se il DPCM e la CEI all’epoca lo permetteranno.

Le manifestazione in Savoia dal 16 al 19 aprile sono confermate, come il 31° pellegrinaggio nazionale al Sacrario Militare di Redipuglia del 16 maggio.

Le “Giornate di Carità”, le “Giornate Azzurre” e le “Tavole rotonde internazionali sulla pace” sono confermate nel rispetto del DPCM del 8 marzo 2020 e dei successivi.

Sono stati adottati provvedimenti che regolamentano l’accesso a tutti i musei e luoghi della cultura statali nelle aeree non sottoposte a particolari restrizioni. Tali misure di cautela e buon senso impegnano unanimemente sia il personale che i visitatori dei musei e dei luoghi della cultura che rimarranno, laddove consentito, aperti al pubblico. Sono state prorogate le mostre in corso e temporaneamente sospese le attività didattiche, i convegni, le conferenze, le visite guidate nei musei e luoghi di cultura pubblici.

Coronavirus

Si chiede di tornare alla normalità nelle regioni che hanno individuato pochi casi di contagio, mettendo ovviamente al primo posto la salute delle persone. E’ urgente una graduale uscita dall’emergenza concordata tra le regioni ed il governo, su basi scientifiche.

 

Coronavirus

Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Gdf di Milano ha effettuato acquisizioni di documenti e dati nelle sedi di Amazon e eBay nell’ambito dell’inchiesta dei procuratori aggiunti Tiziana Siciliano e Eugenio Fusco che ipotizza speculazioni sui prezzi di “generi di prima necessità”, in particolare mascherine, gel disinfettanti e altri prodotti sanitari in questi giorni di emergenza. Il fascicolo è a carico di ignoti.

 

 

Coronavirus

In Piemonte due dei tre casi positivi al test del Coronavirus erano dei “falsi positivi”, al momento quindi esiste un solo paziente positivo al tampone. La positività riscontrata nei primi test non è stata confermata dagli esami di controllo. In Piemonte c’è un solo caso di positività accertata.

Da oggi i bar della Lombardia potranno restare aperti anche dopo le 18, come previsto per i ristoranti. Il servizio sarà gestito solo al tavolo dal personale e non direttamente al bancone.